Guido Andreani

Pratico Shiatsu da quasi venticinque e sono approdato all’Ohashiatsu una decina di anni fa; questo stile fonde la millenaria tradizione orientale con i più moderni stili di massaggio occidentale, ideato dal Maestro Wataru Ohashi che lo insegna e diffonde dalla sede di New York in tutto il mondo da oltre quaranta anni.

Arricchito dal mio personale iter attraverso svariati altri tipi di trattamenti–massaggi e tecniche corporee (Yoga, Arti Marziali) questo massaggio è diventato per me e per chi lo riceve un vero e proprio percorso interiore di conoscenza e scoperta di se stessi e dell’altro, una meditazione a due.

 

Più che specializzarmi in un tipo di disciplina e quindi di schema motorio o cercato di esplorare l’infinita gamma di possibilità motorie che il nostro corpo detiene, senza esasperarle, restando per cosi dire in un range di movimento naturale. E ho scoperto che il movimento è un vero e proprio nutrimento per il nostro corpo. Più e meglio ci muoviamo più saremo in salute. Spesso le persone hanno una giornata molto sedentaria, con pochi movimenti ripetuti molte volte, molto tempo passato da seduti e tantissimi movimenti completamente omessi. Questo limita la capacità del nostro corpo di rigenerarsi e di auto guarirsi.

Nei trattamenti e nei corsi cerco di restituire alla persona una gamma di movimenti articolari più ampia e naturale, rilassando e tonificando muscoli e connettivo, correggendo eventuali abitudini respiratorie controproducenti, mettendo così il corpo di ciascuno nella posizione di ampliare le naturali capacità di auto guarigione che già possediamo.

 

Il mio percorso comincia da bambino grazie ai miei genitori che mi hanno fatto praticare tantissimi sport e discipline alcuni per periodi brevi altri che porto avanti da decenni, nuoto, bicicletta, corsa, ginnastica artistica, shiatsu, yoga, sci di fondo, tennis, canoa, equitazione, rugby, lunghe passeggiate in montagna, tiro con l’arco, judo, aikido, tai chi, qi gong, Systema ecc. La cosa che m’interessava maggiormente non è mai stato vincere o perdere ma osservare il processo del corpo di apprendimento di un nuovo movimento o gesto, semplice o complesso. Quando questo gesto passa da essere, da artificiale e pensato, a naturale e istintivo, si deposita nel corpo che lo corregge e lo adatta. Negli ultimi dieci anni ho poi approfondito alcune discipline marziali come l’Aikido, il Tai Chi e il Systema Russo con insegnanti Italiani e Internazionali e con particolare attenzione a quegli esercizi, tipici di queste discipline millenarie, per mantenere un corpo forte e sano e per recuperare la salute in caso di traumi.

 

Personalmente ho studiato moltissimi tipi di massaggio, così mi sono interessato di Tuina, Riflessologia, Massaggio Connettivale e Miofasciale, Osteo Articolare, Riflessologia Facciale Vietnamita, Rolfing, Reiki, Viscerale e ormai tutti confluiscono all’interno dei miei trattamenti Shiatsu secondo il bisogno.

 

Cos’e lo Shiatsu

 

Lo shiatsu è una tecnica di origine Giapponese che si esegue attraverso pressioni portate con i palmi delle mani, pollici, gomiti e ginocchia su aree specifiche del corpo, definite meridiani (canali energetici) dalla Medicina Tradizionale Cinese.

 

Cosa Succede durante i trattamenti Shiatsu

 

Il ricevente, vestito, si sdraia sul materassino e l’operatore attraverso le proprie mani ascolta le differenze di tensione tra le varie aree del corpo armonizzandole attraverso la pressione.

 

Durante i trattamenti si lavorano tutte le aree del corpo e ci si concentra soprattutto nelle zone di maggiore bisogno perciò ogni trattamento è specifico per chi lo riceve.

 

Particolare attenzione è rivolta anche alle articolazioni e alla loro mobilità, alla respirazione e all’elasticità dei tessuti.

 

Lo shiatsu è molto efficace nell’indurre il rilassamento in chi lo riceve. Quando il corpo si rilassa i livelli di ormoni dello stress si abbassano e sono favorite le funzioni del Sistema Nervoso Autonomo, il respiro diventa più disteso e regolare, il battito cardiaco rallenta e la circolazione periferica migliora, la muscolatura si distende e l’attenzione si rivolge all’interno del corpo, ascoltando le svariate sensazioni che il massaggio produce. Cosi viene sperimentata una sensazione di benessere generale.

 

Lo Shiatsu è un'affascinante pratica energetica a mediazione corporea, completa e ricca di sfaccettature, in grado di soddisfare le più diverse esigenze di un individuo. 
L'applicazione della pressione e delle tecniche di stiramento servono a rilassare la tensione nella muscolatura e nelle articolazioni e a riallineare la struttura del corpo.
 Il trattamento Shiatsu dà in genere al ricevente una sensazione di benefico rilassamento; è al tempo stesso una salutare stimolazione, sollecita e rafforza la sua capacità di auto-guarigione. 
Lo Shiatsu agisce come prevenzione, aiuta a conservare lo stato di salute e può essere un efficace sostegno nel corso di altre terapie. 

 

Nel primo trattamento vengono richieste informazioni sullo stato di salute al ricevente, cercando di prendere in considerazione tutti gli aspetti della persona, fisico, emotivo, mentale e spirituale.

 Di solito il primo trattamento dura più a lungo almeno un'ora, incluso il riposo alla fine e lo scambio d’informazioni all'inizio.
Lo Shiatsu viene eseguito nelle posizioni più comode per il ricevente in modo che possa essere rilassato e recepire al meglio i benefici del trattamento. 
Tradizionalmente lo Shiatsu è praticato a terra su un materasso giapponese (futon) ma, in base alle specifiche necessità, il trattamento si può compiere, in modo egualmente efficace, su un lettino. Shiatsu richiede all'Operatore, oltre all'utilizzo di tecniche appropriate, un atteggiamento di rispetto e attenzione sia verso se stesso che verso l'altro, attraverso presenza, ascolto e il non giudizio. Lo Shiatsu diventa così un autentico colloquio non verbale tra operatore e ricevente, un dialogo che va a instaurarsi su svariati piani di percezione. 

 

Come vestirsi

Il ricevente deve indossare abiti comodi come ad esempio una tuta, maglia e pantaloni in cotone (preferibilmente non fibre acriliche). 


Quanti Trattamenti fare

 Il numero di trattamenti varia da persona a persona e come per tutte le pratiche olistiche (Es. Yoga, Tai-Chi) si può andare avanti a praticarli e riceverli per tutta la vita. In assenza di patologie croniche ci possono già essere dei cambiamenti significativi dopo le prime sedute, mentre in altre situazioni può essere necessaria una serie più lunga di trattamenti, concordati con il ricevente.
L'intervallo tra i trattamenti solitamente è di uno a settimana (almeno nella fase iniziale) ma, secondo le necessità, la cadenza può anche essere quindicinale o mensile. 

Se si assumono medicinali

Lo Shiatsu non interferisce con nessuna medicina, anzi può essere un buon complemento a qualsiasi trattamento convenzionale stiate ricevendo. 
Lo Shiatsu sosterrà il processo di guarigione con il suo effetto di riequilibrio e aiutandovi a depurare l’organismo.
Lo Shiatsu non considera, non tratta e non si pone come obiettivo la risoluzione di patologie e sintomi che sono di stretta pertinenza medico/sanitaria e l'operatore Shiatsu non considera il proprio intervento sostitutivo a quello del medico o delle altre figure sanitarie competenti. 


 

 

“Lo Shiatsu non combatte la malattia, ma nutre la salute.”  W. Ohashi

CONTATTI:
Vieni a trovarci

Via Pastrengo, 1

20159 - Milano

hansamilano@gmail.com

Tel: 366. 814 15 49

  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle
  • YouTube - Black Circle